La pena di morte nel 2008

Annunci
Pubblicato in 13 informazioni, abolizionismo, dirittiumani, mondo, penadimorte | Lascia un commento

Letture (s)consigliate

Ho scoperto, con stupito piacere, che i libri di Robert Badinter pubblicati da Spirali sono tre:

Contro la pena di morte del 2007
L’esecuzione del 2008
L’abolizione del 2009

Da leggere è anche la testimonianza di Sister Helen Prejean
La morte degli innocenti, San Paolo, 2008

Da evitare come la peste il “nuovo” libro di Aldo forbice
Assassini di stato, Garzanti 2009

Pubblicato in 14 letture, abolizionismo, dirittiumani, penadimorte | Lascia un commento

Pena di morte, N.Mexico vota contro

Mozione del parlamento per abolirla

Nello Stato americano del New Mexico la pena di morte non la vogliono più. Il parlamento ha votato a favore dell’abolizione del patibolo, ed ora si attende il pronunciamento del governatore democratico Bill Richardson, cui spetta l’ultima parola. I membri dell’assemblea, dominata dai democratici si sono espressi con 24 voti a favore e 18 contrari contro la pena capitale. In 30 anni, da quelle parti, il boia ha "lavorato" una sola volta.

TGCOM-Mondo

Pubblicato in 07 dicono no, abolizionismo, dirittiumani, penadimorte, stati uniti, usa | Lascia un commento

Esecuzioni in Texas

21 gennaio: Frank Moore
22 gennaio: Reginald Perkins
27 gennaio: Larry Ray Swearingen

28 gennaio: Virgil Martinez

29 gennaio: Ricardo Ortiz

Per firmare le petizioni<br /

viaCoalit

Pubblicato in 00 lista esecuzioni, 01 azioni urgenti, 02 petizioni, abolizionismo, dirittiumani, penadimorte, stati uniti, texas, usa | Lascia un commento

Azione urgente

Dear Friends & fellow Abolitionists,

We’d like to ask for your help to save an innocent man’s life. Larry Swearingen is scheduled to be executed on January 27, 2009 by the State of Texas despite the fact that he didn’t kill anyone.
Larry is in URGENT need for IMMEDIATE PUBLIC ATTENTION on his case since the courts ignored the brought up evidence which shows clearly that he was jailed on unrelated charges while the victim in this case got killed and her body dumped i n the woods.

Please take a minute to sign this petition.

You can help by spreading the Petition link on the internet. You can send letters, e-mails, faxes or make phone calls to the local, national and international media, TV and radio stations. Raise your voice and express your displeasure and anger about the injustice taking place in this case. The media has to point a finger at this outrageous crime that the State of Texas plans to commit against a wrongly convicted man before it’s too late.
We oppose the death penalty unconditionally in all cases since it is an affront to human dignity. However, the execution of an innocent man is the ultimative catastrophe in a civilized country and society
since it can happen to any of us.
The cases of Troy Davis in Georgia, Jeff Wood and Kenneth Foster in Texas shown so far what is possible when people stand up, and we’re watching the development of these cases intently from Europe. Today we’re turning to you with our plea to please stand up and raise your voice for Larry Swearingen to stop the insanity of state sanctioned murder.

In Solidarity,
Erwann Doulin & Wiebke Swearingen
on behalf of the Larry Swearingen Support Group

E-Mail: info@larry-swearingen.com
Web: www.larry-swearingen.com

Please read what Dr. Glenn Larkin M.D. (Forensic Pathologist) has to say:

As the original forensic pathologist who reviewed Larry’s claim of innocence, I concluded from the evidence4 presented to me that Ms Trotter was not dead the about 25 days as concluded by Dr Carter.
Now with three other forensic pathologist confirming mu opinion that Ms Trotter was not dead the "about 25 days" as Dr Carter originally testified to, and her affidavit agreeing with the 4 of us, there is uncontroversial, unrefuted absolute evidence of Larry’s innocence.
Furthermore, the charge of sexual assault, one of the aggravators, had to be dropped through a misdiagnosis by Dr Carter. She was honest enough to revise her opinions in a new affidavit.
It is not usual for a forensic pathologist to crusade for a felon on appeal, but I would be shrinking from my responsibility as a human, a physician and a Christian if I remained silent and allowed Larry to be murdered by the state of  Texas, and I will not be silent.
The execution of an innocent person is an obcene, immoral and illegal act , and the CCA’s refusal to consider Larry’s strong appeal on the grounds that it untimely has no legal, no moral and no other justification; indeed case law (Herrera v Collins) orders plenary review — bolstered by several of US Supreme Court decisions.
The explanation that the state offers to account for the blood samples under Ms Trotter’s finger nails is pure fantasy, as any forensic pathologist will conclude.
In order to expose this horrible nightmare, letters—letters in droves— have to be sent to Texas newspapers, TV stations and elsewhere. A duplication of the execution of Todd Cameron Willingham cannot be repeated. The honor of Texas is at stake.

G M Larkin MD
Charlotte NC

via: COALIT

Pubblicato in 01 azioni urgenti, 02 petizioni, abolizionismo, dirittiumani, penadimorte | Lascia un commento

Favole

Lettera Aperta a:
La Nuova Ferrara

 
Carissimi,
Vedo che i vostri lettori continuano, parlando del caso Occhi, a far girare la storia della responsabilità civile, quando non penale dei giudici.
A riguardo faccio notare che non conosco paese in cui giudici e procuratori siano civilmente responsabili degli atti commessi nell’esercizio delle proprie funzioni.
Negli Stati Uniti, il paese che seguo, possono essere perseguiti penalmente e amministrativamente per i reati che commettono in quanto giudici e procuratori, ma sono assolutamente immuni anche solo all’idea che qualcuno li possa citare in giudizio civile.

Dott. Claudio Giusti

Pubblicato in 08 opinioni e riflessioni, abolizionismo, giustizia | Lascia un commento

Un po’ di conti

di Claudio Giusti

Trillion: Un milione di milioni

Secondo Time Magazine la guerra al terrore è costata un trilione di dollari.

Se accettiamo l’ipotesi  che, a causa di questa guerra, siano morti un milione di iracheni il costo è di un milione di dollari per iracheno.
Per una strana circostanza anche le guerre indiane successive alla Guerra Civile ebbero lo stesso risultato: costarono un milione di dollari per ogni indiano ucciso dalle truppe federali.
(Tim Flannery: The Eternal Frontier p310).

Dollari stupidi
Il costo della pena di morte sta crescendo a dismisura ed è una delle tre ragioni che hanno drasticamente ridotto il numero delle condanne a morte americane.
Il New Hampshire si è concesso, dopo decenni di astinenza, il lusso di due processi capitali e ora deve chiudere i tribunali per settimane, nella speranza di far quadrare i conti.
In California e Florida sono alla disperazione e persino il mortifero Texas è in difficoltà.
Tanto che quest’anno la letale Harris County non ha mandato nessuno nel braccio.

Speriamo che la crisi duri

Pubblicato in 08 opinioni e riflessioni, abolizionismo, crisi, dirittiumani, penadimorte, stati uniti, usa | Lascia un commento